COME E PERCHÉ DIFFERENZIARE

 

  • La raccolta differenziata

La raccolta differenziata è il minimo sforzo fatto da ognuno di noi tramite il quale si può riuscire in un grande progetto collettivo che tocca più livelli.

Oggi più che mai c’è bisogno di differenziare perché ci dà la possibilità di riutilizzare quei materiali che non sono infiniti e anzi le risorse da cui derivano ormai scarseggiano nel sottosuolo e sul suolo terrestre. Quindi differenziare è un dovere ma anche un diritto: la speranza per avere ancora terra fertile e risorse in futuro è il diritto dei nostri figli, nipoti e pronipoti e va rispettato. Differenziare ci permette di risparmiare tanti soldi, non spendendo per la produzione di nuovo materiale e non inquinando ulteriormente allo stesso tempo.

Nel 2014 nell’UE 28 sono stati prodotti circa 240,8 milioni di tonnellate di rifiuti urbani. Nel 2014, nell’UE, circa il 28% dei rifiuti urbani gestiti è avviato a riciclaggio, circa il 16% a compostaggio e digestione anaerobica, mentre circa il 27% e il 28% sono, rispettivamente, inceneriti e smaltiti in discarica.

 

  • Leaf e la raccolta differenziata ad UNIPA

Fondata da studenti della Scuola delle Scienze di Base e Applicate dell’Università degli Studi di Palermo, l’associazione Leaf ha come scopo la divulgazione e la promozione di una cultura scientifica, finalizzata alla creazione di una coscienza ed una conoscenza del mondo scientifico.

Si propone di educare al rispetto ambientale e di gestire attività di recupero territoriale, attraverso metodologie eco-sostenibili, cercando di tutelare e valorizzare la biodiversità, la natura, il metodo scientifico e il rispetto per l’ambiente e le diversità culturali.
La nostra Associazione indirizza la sua attenzione al confronto fra gli studenti, professori, ricercatori e operatori del settore scientifico, biomedico ed agrario.

Crediamo sia necessario formare i cittadini e gli studenti a vivere nel rispetto della natura e degli altri e che le istituzioni si orientino verso un’innovazione dei processi di gestione sostenibili, per riuscire veramente nell’intento di ridurre i consumi, l’inquinamento e la quantità di rifiuti da gestire. A tal fine ci impegniamo a sensibilizzare e informare tutta la comunità accademica verso un corretto utilizzo del nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti nel nostro ateneo.

Con la conferenza Unipa differenzia, non restare indifferente! Tra differenziata e riciclodel 10 maggio 2017 parte quindi la nostra campagna informativa, destinata a fornire un’adeguata comunicazione e sensibilizzazione sull’importanza che riveste un adeguato sistema di raccolta dei rifiuti, soprattutto in un luogo simbolo della cultura come l’Università, che dovrebbe porsi come esempio per la cittadinanza tutta.

 

  • Come funziona la raccolta differenziata in viale delle Scienze

Il 9 giugno 2016 è stato siglato un protocollo d’intesa tra l’Università degli Studi di Palermo, il Comune di Palermo e la RAP S.p.A., frutto di tale accordo è stata l’organizzazione di attività finalizzate principalmente a stimolare la conoscenza tecnica e scientifica della raccolta differenziata all’interno della cittadella universitaria.

Da quel momento sono stati distribuiti circa 150 bidoni(di colore diverso) in tutto il viale.

COMIECO (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica) si è occupato di dotare ciascun Dipartimento di contenitori per: Carta e Cartone, Vetro, Plastica e Metalli.

I rifiuti saranno prelevati da parte della RAP S.pA. due volte a settimana e saranno conferiti presso gli stabilimenti COREPLA (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi in Plastica), COREVE (Consorzio Nazionale Recupero Vetro) e COMIECO.

PLASTICA

La plastica è un materiale unico che permette ad un’ampia gamma di prodotti di essere riciclati e trasformati in nuove plastiche. Raccolti e riciclati gli imballaggi in plastica danno vita a nuovi e utili prodotti e favoriscono lo sviluppo di un’economia dinamica e attenta all’ambiente. I prodotti ottenuti sono: panchine, cassette, tubi e sedie.

VETRO

Il vetro grazie alla sua natura può essere rifuso infinite volte, consentendo un significativo risparmio energetico e di materie prime. I prodotto ottenuti sono principalmente: contenitori per alimenti, oggetti d’arte e finestrature.

CARTA

La carta è un materiale riciclabile, poiché la cellulosa che contiene può essere sottoposta a ripetuti utilizzi.

La carta recuperata può essere trattata e riutilizzata come materia seconda per la produzione di nuova carta.

La raccolta differenziata della carta riguarda tutti i vari prodotti di carta.

Partendo dalla fibra del rifiuto cartaceo, circa il 95% viene trasformato in nuova carta. Rispetto ad altre produzioni, quindi, il macero comporta grandi risparmi energetici, idrici e di legname.

 

  • Differenzia!

È importante che ognuno faccia la sua parte. Solo così è possibile ridurre la produzione dei rifiuti.

A UNIPA FACCIAMO LA DIFFERENZIATA, NON PUOI RESTARE INDIFFERENTE!


Segui il nostro lavoro sul nostro sito, sul sito dell’associazione Leaf o sulle pagine Facebook

Leaf

UNIPA differenzia